Ci piace comunicare, creare e produrre opportunità per il tuo business, insomma ci piace fare web.

➡ Scarica la nostra guida gratuita “LEAD GENERATION: i 7 passi per ottenere più contatti”


Noi siamo Publidesign

Un team di professionisti con sede a Capriolo (BS) che mette al servizio delle aziende una serie di competenze specialistiche che consentono di generare contatti, richieste di preventivi e vendite sfruttando gli strumenti messi a disposizione dal canale digitale.

Amiamo la concretezza e quindi ci sembra opportuno farti percepire le potenzialità di questo metodo presentandoti 2 casi reali del nostro lavoro:

Caso 1: La svolta di un’azienda edile in crisi

Settore: edile

Attività:produzione di agenti schiumogeni, macchinari e impianti per la produzione di cemento cellulare.

Personale: 6 dipendenti

Nota: per la tipologia degli impianti venduti si calcola che per trasformare un lead in cliente sia necessario mediamente oltre 1 anno di trattativa commerciale.

Situazione: l’azienda presente sul mercato italiano da oltre 40 anni stava subendo la crisi dell’edilizia italiana evidenziatasi col forte calo di fatturato e con la prospettiva concreta di un futuro aziendale poco roseo. Nel 2009, per una serie di circostanze fortuite, l’azienda  inizia a sondare il mercato internazionale ottenendo segnali incoraggianti. L’intuizione del titolare è quella di approcciare i mercati esteri utilizzando il web quale strumento per creare visibilità internazionale. Ecco che si inizia ad investire nel digitale.

Problema: Nel marzo 2014 veniamo presentati all’azienda tramite passaparola tra aziende. Incontriamo il titolare che lamenta da parte dell’attuale fornitore web di non fornire informazioni, reports sulle strategie messe in campo (SEO e AdWords). L’esigenza dell’imprenditore è quella di trovare una struttura che affianchi l’azienda in modo continuativo e definisca una strategia che porti visibilità e generi nuovi contatti tramite il web.

Soluzione: Da una prima analisi ci accorgiamo che il sito web contiene codice malevolo e al contempo non sono chiari contenuti e navigazione. Iniziamo quindi con lo sviluppo del nuovo progetto web multilingua (ITA-ENG-FRA-SPA) che si focalizza principalmente nel realizzare, oltre ad una grafica accattivante, anche del contenuto pertinente per gli utenti interessati. Abbiamo puntato da subito ad accrescere la Brand Identity dell’azienda e a conquistare autorevolezza sui mercati d’interesse.

A seguire, ci attiviamo sul posizionamento del sito tramite parole chiave a cui gli utenti si dimostrano interessati e nel contempo iniziamo ad identificare i Paesi da monitorare nelle seguenti aree geografiche:

  • Africa anglofona
  • Africa francofona
  • Sud America
  • Asia (escludendo Cina e India)

Iniziamo la nostra attività nell’agosto 2014 registrando 29 contatti tramite il form presente sul sito.

Risultati ottenuti: grazie alla nostra attività, tra l’agosto e il dicembre 2014 misuriamo 104 contatti tramite il form. Nel 2015 incrementiamo del 39,08% il numero di contatti, nel 2016 registriamo un ulteriore +25,21% rispetto all’anno precedente ricevendo 303 richieste di informazioni e preventivazione. Alla crescita quantitativa dei lead corrisponde anche una migliorare qualità dei leads sempre più interessati ai prodotti e alla tecnologia dell’azienda.

Come conseguenza logica di queste performance numerico-qualitativa, l’azienda ha visto incrementarsi nel 2016 il proprio fatturato ben oltre le previsioni.

Sviluppi futuri: per il 2017 abbiamo l’obiettivo di portare a 400 le richieste tramite il modulo presente sul sito, superando i 30 lead/mese. Per raggiungere questo nuovo obiettivo stiamo procedendo con la revisione dei contenuti del sito in 4 lingue. Tale attività ha richiesto l’intervento di un copy writer professionista. Grazie ad un corso di 120 ore presso l’Università di Bergamo in Internazionalizzazione ed Innovazione delle PMI di un nostro addetto puntiamo a superare le aspettative del cliente. Andremo inoltre a sviluppare il canale YouTube del cliente creando video-interviste che coinvolgano maggiormente l’utenza web.

Caso 2: Azienda delusa dalle fiere settoriali

Settore: lavorazione materie plastiche a progetto

Attività: produzione di oggetti di design in plexiglass e metacrilato per conto terzi.

Personale: 8 dipendenti

Nota: cliente storico (2005) a cui, nel tempo, si è realizzato un sito web su piattaforma CMS proprietaria e materiale grafico per fiere. Grazie al vecchio sito da noi realizzato, hanno iniziato ad ottenere qualche risultato in termini di lead generation senza però fare alcuna azione di marketing che andasse nella direzione del posizionamento.

Situazione: L’azienda familiare nata negli anni ‘70 si è posizionata sul mercato italiano proponendo inizialmente coperchi per macchine confezionatrici sottovuoto per poi avviare collaborazioni con aziende del settore Design.

Problema: Negli anni della crisi l’azienda ha continuato a presenziare a Fiere di settore, senza però raccogliere molti contatti. Da una stima fatta dall’imprenditore si valuta che negli ultimi anni si sia investito circa 100.000 euro in Fiere ed eventi con uno scarso ritorno sull’investimento. Oggi l’azienda ha 2 obiettivi: rafforzare la propria presenza sul territorio nazionale e al contempo individuare nuovi mercati in ambito internazionale.

Soluzione: Partendo dal nuovo progetto web realizzato sul finire del 2016 con uno stile più di design che istituzionale si vuole generare contatti utilizzando i vari strumenti che il web mette a disposizione. Da marzo 2017 si è iniziato a valutare parole chiave d’interesse capaci di incrementare visibilità e traffico sul sito. Si è deciso con il cliente di focalizzare gli obiettivi di lead generation sul mercato italiano. Al fianco del sito, si sta sviluppando la parte Social, in particolare pubblicando articoli, immagini e post su Instagram, Pinterest, Facebook e LinkedIn.

Risultati ottenuti: primi risultati da valutare a giugno 2017. Si rende necessario trovare uno strumento che misuri in modo univoco i contatti generati dal web, dalla mail aziendale e dalle telefonate. Si suggerisce l’impiego di un CRM.

Se sei interessato ad approfondire questo argomento, puoi contattarci – senza impegno – e richiedere un primo incontro.