E commerce: come aumentare velocemente le vendite

Riassumendo: ci sono una serie di attività che puoi fare per aumentare le vendite dell’e comemrce senza modificarlo : newsletter, gestione commenti, messaggi automatici, re-marketing. Se vuoi saperne di più leggi questo articolo

Consigli per aumentare le vendite dell’eCommerce con i contenuti

Prima di elencarti le operazioni che ti permetteranno di aumentare le vendite del tuo eCommerce senza che tu debba modificarlo, ci sono alcuni parametri da rispettare che dovresti verificare sul tuo negozio online.

Articoli con titoli comprensibili e descrizioni utili

Ci sono vari eCommerce che utilizzano come nome prodotti dei codici indecifrabili che principalmente richiamano quelli del produttore; questi però non aiutano Google nell’indicizzazione, nè l’utente nella navigazione (a meno che la ricerca non avvenga nella maggioranza dei casi per codice, in questo caso è accettabile). Le descrizioni dei prodotti sono una nota ancor più dolente dei titoli. Quando ci sono (perchè alcuni neanche le mettono) capita spesso di vedere la fiera del copia ed incolla, oppure son completamente sterili di informazioni per gli utenti.
Diciamo una volta per tutte che:

Google non apprezza i contenuti miseri o duplicati e quindi non li posiziona.

Immagini con nomi comprensibili e di qualità

Molti inseriscono nei propri eCommerce immagini con nomi senza significato, tipo immagine1.jpg o 03032016.png. Questa pratica nuoce al posizionamento della pagina e delle immagini. Tieni presente che per l’acquisto il cliente si basa molto anche sulle immagini; più punti di vista e dettagli permetti di vedere e più faciliterai l’acquirente.

Consigli per incrementare le vendite dell’eCommerce con le azioni commerciali

Dato per scontato che il tuo eCommerce non abbia grossi problemi di usabilità o indicizzazione, ci sono delle attività che puoi svolgere, senza agire per forza sul tuo negozio, per aumentare le vendite online.

La prima è utilizzare il database di utenti e clienti che si sono registrati per tenerli informati sulle ultime novità. Potresti creare dei flussi email personalizzati. Con questo sistema le comunicazioni più interessanti che puoi fare sono :

  • segnalare promozioni ed offerte
  • informare dell’arrivo di un prodotto prima non disponibile
  • proporre prodotti logicamente correlabili agli acquisti già effettuati (cross-selling)
  • proporre il cambio con prodotti di miglior qualità e più costosi (up-selling)
  • invitare ad eventi dimostrativi
  • parlare di un nuovo interessantissimo ed esclusivo prodotto

Sicuramente almeno una delle opzioni sopra citate è applicabile al tuo tipo di eCommerce.

Un’altra “arma” a tua disposizione è la gestione dei commenti, recensioni e richieste di informazioni. Che tu le faccia tramite il sito, via email, sui social o su altra piattaforma, puoi usare queste occasioni per innescare ulteriori vendite con una delle casistiche sopra indicate.
Come fare? Se un cliente ti fa una recensione poco positiva su un prodotto tu puoi contattarlo per capire come mai non è soddisfatto; contemporaneamente puoi proporgli di ritirare il prodotto scontando l’acquisto di uno più adeguato a lui. Un altro esempio potrebbe essere un cliente che cerca un pezzo di ricambio per un vecchio articolo a cui puoi proporre la riparazione, oppure l’acquisto del modello avanzato con tanto di garanzia ed assistenza. Gli esempi sono praticamente infiniti. Devi tenere sempre presente che ogni contatto è un’occasione di vendita. Le stesse recensioni potrebbero diventare una newsletter che testimonia la qualità del tuo eCommerce o di uno specifico prodotto.

Non dimentichiamoci del re-marketing! Quando un visitatore entra nel tuo eCommerce, potrai “inseguirlo” attraverso il web continuando a fargli apparire l’articolo che ha visionato nel tuo sito. Sarà capitato probabilmente anche a te di andare su un eCommerce e poi trovare su Facebook la pubblicità proprio di quel prodotto. Che coincidenza! Verrebbe da dire così; invece sono i nostri cari Cookies che l’utente ha accettato all’inizio della navigazione.

Un altro strumento interessante ed un po’ sottovalutato sono i carrelli abbandonati e lista dei desideri. Alcuni eCommerce danno la possibilità di registrare i carrelli non evasi o liste dei desideri associandoli all’indirizzo mail dell’utente registrato. Potresti utilizzarli per contattare successivamente l’utente ed avvisarlo: “gentile cliente, ti avvisiamo che l’articolo xxxx a cui eri interessato è in offerta fino al xxxxx. Approfitta di questa occasione irripetibile.”

Prova a mettere in pratica alcune di queste azioni e vedrai sicuramente un aumento delle vendite.

Le Automazioni fanno aumentare le vendite dell’e commerce

Tutte le attività che ti abbiamo indicato possono essere svolte manualmente senza utilizzare particolari software; ovviamente sarà maggiore il dispendio di tempo per progettarle e gestirle. Noi ti consigliamo di utilizzare soluzioni che automatizzino queste procedure permettendoti di risparmiare tempo e gestirle meglio. Uno strumento particolarmente utile per un’eCommerce è quello che gestisce le newsletter ed i messaggi di risposta automatica. Noi ti consigliamo MailChimp e qui puoi trovare la guida in italiano che abbiamo elaborato: MailChimp guida all’uso in italiano.

Se questo articolo ti è servito condividilo, potrebbe servire ad altri. Se invece hai dei dubbi o vuoi dire la tua scrivi un commento.

Hai un sacco di contatti mail ma non sai come usarli per il tuo e commerce? Allora leggi FARE EMAIL MARKETING CON MAILCHIMP

Se cerchi il supporto per l’ottimizzazione e posizionamento del tuo e commerce, contattaci 

Comments
pingbacks / trackbacks

Rispondi