Creare un Ecommerce che funziona passo 2 di 10

Decidi quanto sei disposto ad investire

Riassumendo: prima di iniziare qualsiasi attività commerciale devi creare il tuo business plan. L’eCommerce è un’attività commerciale a tutti gli effetti, solo che viene svolta online. Per questo richiede l’investimento di tempo e di soldi.

Quali sono gli investimenti di denaro?

La tua decisione di aprire un eCommerce è sicuramente frutto di una scelta imprenditoriale; questo ti consente di stabilire quanto puoi spendere per raggiungere gli obbiettivi minimi che ti sei prefissato. Prima di accostarti ai professionisti che ti supporteranno nella creazione e promozione del tuo eCommerce, devi stabilire quanto sei disposto ad investire in questo progetto in termini di soldi e di tempo.

Queste sono le voci che dovresti preventivare dal punto vista monetario:

  • Progetto di comunicazione e marketing sul web per 12 mesi, che una web agency deve crearti così da indicarti le operazione necessarie a raggiungere l’obbiettivo prefissato
  • Fotografie professionali da inserire nell’E-commerce
  • Servizio Copy per l’elaborazione dei testi principali del sito che subiranno pochissime variazioni nel tempo
  • Studio grafico ed elaborazione della piattaforma di E-commerce
  • Servizio SEO per l’ottimizzazione al fine di facilitarne il posizionamento sui motori di ricerca
  • Apertura dei canali social più congeniale per il tuo target (Facebook, Google+, Twitter e Instagram, Pinterest, LinkedIn sono i principali) e la loro gestione (oppure un corso di formazione ed una persona dedicata per gestirli in autonomia)
  • Impostazione di un sistema di newsletter per la raccolta, organizzazione e gestione degli indirizzi email (noi ti consigliamo MailChimp)
  • Iniziale sponsorizzazione del tuo nuovo E-commerce su Google Adwords
  • Servizio di analisi periodica dei risultati del sito che ti fornisca dati comprensibili sull’andamento (necessario per capire difetti da correggere o potenzialità da sfruttare)

Devi investire anche del tempo

Solitamente l’impegno di tempo è inversamente proporzionale a quello monetario; quello che fai tu non dovrai farlo fare da altri a pagamento. C’è un limite a questa proporzione, se il rapporto non è bilanciato otterrai pessimi risultati. Se provi a fare tutto da sa solo con la teoria che il Fai-da-te costa meno, ti troverai a spendere molto del tuo tempo per ottenere risultati scarsi o nulli. Ricorda che anche il tuo tempo ti costa soldi. Viceversa se pensi di pagare qualcuno per fare anche tutto quello di cui dovresti occuparti tu (obbiettivi, messaggi, customer relationship, ecc.), spenderai molti soldi per niente. L’occhio del padrone ingrassa la vacca.

Le voci che dovresti per cui dovresti quantificare  il tuo impegno di tempo (o quello di personale dedicato) sono:

  • Elaborazione periodica di materiale che mantenga vivo l’interesse per il tuo eCommerce
  • Incontri con i professionisti che, a pagamento, progetteranno, svilupperanno e seguiranno tutto quello che non farai tu (un professionista che non ti porta via del tempo per capire bene cosa vuoi e di cosa hai bisogno, non è serio)
  • Analisi dei dati relativi all’andamento dell’E-commerce
  • Verifiche periodiche sugli obiettivi e stabilirne di nuovi (crescita costante, chi si ferma in salita scivola indietro)
  • Gestione dei canali di diffusione
  • Gestire la comunicazione con i contatti derivanti dal Sito Web e dai social
  • Newsletter ed email marketing
  • Formazione costante, perchè devi sapere come funzionano le cose

Ti consigliamo di farti almeno un’idea di quello che potrai spendere in termini di tempo e di denaro, così non sarai completamente impreparato quando ti dovrai confrontare con i professionisti che ti dovranno seguire; questo ti farà risparmiare molto tempo in fase di trattativa.

Hai fatto quest’operazione per il tuo E commerce? Se hai cominciato a leggere il blog da questo articolo ti consigliamo di partire da Creare un Ecommerce che funziona passo 1 di 10.

Hai trovato utile questo articolo? Condividilo. Se ha domande o vuoi dire la tua scrivi un commento.
Sfida 2 Player?

Come creare un E commerce che vende e di successo: i 10 passi preliminari

Comments
pingbacks / trackbacks

Rispondi